IL SERVIZIO EDUCATIVO TERRITORIALE DELLA SABAP-BO
Home - Compiti - Servizi educativi
Responsabile del coordinamento: in attesa di nomina
 

Le funzioni e i compiti relativi al coordinamento, elaborazione e valutazione dei programmi di educazione, formazione e ricerca nei campi di pertinenza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ai sensi del D.P.C.M. 29 agosto 2014, n. 171, sono svolte dalla Direzione generale Educazione e ricerca (DGER), che cura anche il coordinamento del sistema dei servizi educativi, di comunicazione, di divulgazione e promozione ai sensi degli articoli 118 e 119 del Codice attraverso il Centro per i servizi educativi, anche in relazione al pubblico con disabilità.
Il Centro per i servizi educativi coordina ed è articolato in una rete di Servizi educativi statali, presenti presso gli organi territoriali del Mibact. http://www.sed.beniculturali.it/index.php?it/127/il-centro-per-i-servizi-educativi

Nello specifico il Servizio Educativo della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara promuove ed attua:
• progetti di educazione al patrimonio sui temi della salvaguardia, tutela, conservazione dei beni culturali e archeologici e della fruizione di quelli di cui è consegnatario (aree archeologiche, scavi), in sinergia con le istituzioni scolastiche e l’Università
• percorsi di apprendimento, di informazione scientifica e di divulgazione nell’ambito dell’arte, archeologia, architettura, paesaggio e demoetnoantropologia indirizzati a destinatari diversificati per fasce di età, e per specificità anche in collaborazione con altri soggetti, quali ad es. Enti Locali, Associazioni di volontariato  ecc.
• rapporti con le Istituzioni, le associazioni ed il territorio per la formulazione di iniziative educative volte a valorizzare i beni culturali sul territorio di competenza della Soprintendenza
• promozione e collaborazione a corsi di formazione e di aggiornamento sulla didattica dell’archeologia, delle belle arti e del paesaggio per docenti di scuole di ogni ordine e grado ed operatori culturali, studenti di scuole di specializzazione in archeologia, belle arti e paesaggio in collaborazione con Università anche in materia di tirocini
Con circolare n. 38 del 16.07.2015, la DGER ha autorizzato gli organi periferici del MiBACT alla stipula di convenzioni relative a tirocini nell’ambito di progetti di tirocini curriculari, formativi e di orientamento, che non comportano alcuna spesa per l’ufficio ospitante.
La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara può pertanto stipulare convenzioni con Scuole Secondarie di secondo grado e Università per l’attivazione di tirocini e progetti di didattica dell’archeologia, delle belle arti e del paesaggio da accogliere presso le proprie sedi.

Per informazioni e contatti: pregasi attendere la nomina del referente

Definizione di tirocini e normativa di riferimento




Protocollo d'intesa tra Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, 28 maggio 2015


Attività pregresse dell'ex Soprintendenza Archeologia dell’Emilia Romagna

Atenei con cui l'ex Soprintendenza Archeologia dell’Emilia Romagna aveva attivato convenzioni per l’inserimento in tirocini di studenti all’interno di progetti propri da svolgersi presso la sede e/o locali afferenti (rilevamento dati a cura della dott.ssa Maria Teresa Pellicioni)

Sede Università convenzionata  Tipologia di tirocinio Corso
SAR-ERO
Sede Bologna
Università degli Studi di Bologna - Scuola di specializzazione in Beni Archeologici curriculare specializzazione
SAR-ERO
MAN FERRARA
Università degli Studi di Bologna - Scuola di specializzazione in Beni Archeologici curriculare specializzazione
SAR-ERO
MAN Parma
Università degli Studi di Bologna - Scuola di specializzazione in Beni Archeologici curriculare specializzazione
SAR-ERO
Centro op. Modena
Università degli Studi di Bologna - Scuola di specializzazione in Beni Archeologici curriculare specializzazione
SAR-ERO
Sede Bologna
Università degli Studi di Bologna - Dipartimento Storia Culture Civiltà curriculare magistrale
SAR-ERO
MAN FERRARA
Università degli Studi di Bologna - Dipartimento Storia Culture Civiltà curriculare magistrale
SAR-ERO
MAN FERRARA
Università degli Studi di Ferrara curriculare magistrale
SAR-ERO
MAN Parma
Università degli Studi di Parma curriculare magistrale
SAR-ERO
Centro op. Modena
Università degli Studi di Trieste, scuola intrateneo in Beni Archeologici curriculare specializzazione
SAR-ERO
MAN FERRARA
Università degli Studi di Trieste, scuola intrateneo in Beni Archeologici curriculare specializzazione
SAR-ERO
MAN FERRARA
Università degli Studi di Padova curriculare magistrale

Progetti, convenzioni, iniziative didattiche dell'ex Soprintendenza Archeologia dell’Emilia Romagna

novembre 2012 - giugno 2017 Convenzione quinquennale fra Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Accademia di Belle Arti di Bologna
dal 2010 Progetto biennale “Lo scavo archeologico: dalla sequenza stratigrafica alla sequenza storica”. Accordo fra Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e Liceo Scientifico "Respighi"
febbraio 2013 Progetto Marzabotto: Convenzione fra Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Istituto IIS "A. Serpieri" di Bologna e Comune di Marzabotto
agosto 2012-giugno 2013 Rimini, Museo della Città
"Le pietre raccontano". Progetto del Liceo Classico "G. Cesare" e dei Musei Comunali
febbraio 2012 Progetto Bononia Romana: Convenzione fra Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e il Liceo Classico “M. Minghetti"
15 giugno-12 luglio 2011 Modena, frazione Baggiovara
Campagna di scavo con gli studenti modenesi
febbraio 2011 Progetto Marzabotto: Convenzione fra Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e il Liceo Classico “M. Minghetti"
gennaio 2010 Progetto Claterna: Convenzione fra Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e il Liceo Classico “M. Minghetti"